Oltre all'imperdibile degustazione di Grapeheart Gin in purezza, provate l'abbinamento con un'acqua tonica. Per un cocktail ottimale, utilizzare:

  • un calice panciuto con stelo robusto. Lo sappiamo, il Gin & Tonic si serve nel Tumbler, ma perché non usare un bicchiere che esalti gli aromi di questo splendido cocktail?
  • ghiaccio a pezzi grossi, meglio ancora un blocco unico
  • una tonica secca, che armonizzi le note floreali del GrapeHeart. A noi piace molto con Q Tonic, Fentimans e Goldberg. 
  • una guarnizione minimale, come pepe rosa o uva passa

Si suggerisce di evitare l’uso di guarnizioni dall’aroma intenso come bucce di limone, rosmarino e cetriolo, e di appenderle piuttosto alla sommità del bicchiere evitando il contatto con il cocktail. Grapeheart è un prodotto già armonioso ed equilibrato. Per rinfrescare l’olfatto prima della degustazione è sufficiente strofinare la buccia di limone sulla superficie esterna del bicchiere

#LoveGrapeHeart

 

Home